LUNGOMARE DEGLI ARTISTI

Questa incredibile opera di arte urbana venne inaugurata il 10 agosto 1963: quasi un chilometro di mosaici pavimentali disegnati da venti artisti nazionali e internazionali per colorare la passeggiata a mare del paese.

L’evento rappresentò il culmine di una stagione culturale che, fin dagli anni ’30 con il Futurismo, vide Albissola Marina diventare meta privilegiata per artisti, letterati, collezionisti e galleristi da mezzo mondo.
In un simile contesto, due consiglieri comunali d’eccezione, l’operaio Adolfo Testa e l’artista Aligi Sassu, decisero di realizzare il nuovo lungomare, concepito come un’opera d’arte pubblica calpestabile.

All’inizio degli anni 2000, a causa di un ormai irrecuperabile degrado fisico, i mosaici vennero rifatti con nuovi materiali ceramici Bisazza. In quell’occasione, il Comune aggiunse il ventunesimo mosaico di Asger Jorn, non presente nell’opera originale, e successivamente la serie trovò proseguimento con quattro nuovi mosaici di Giorgio Bonelli, Aurelio Caminati, Edoardo Arroyo e Guy de Rougemont.

Questi ultimi due artisti realizzarono anche due progetti di arredo urbano: la panchina bianca e blu con la A di Albisola (Arroyo) e il piano colore per i lampioni (Rougemont). Nel 1990 e nel 2005 due mosaici in omaggio a Tullio d’Albisola e Torido Mazzotti vennero realizzati con l’antica tecnica ligure del “risseu” (ciottoli fluviali bianchi e neri).
Image

Gli Artisti

Oggi il Lungomare degli Artisti è composto da venticinque mosaici ceramici di Eduardo Arroyo, Giorgio Bonelli, Luigi Caldanzano, Aurelio Caminati, Giuseppe Capogrossi, Roberto Crippa, Guy de Rougemont, Giambattista De Salvo, Agenore Fabbri, Lucio Fontana, Antonio Franchini, Mario Gambetta, Franco Garelli, Asger Jorn, Wifredo Lam, Emanuele Luzzati, Mario Porcù, Federico Quatrini, Emanuele Rambaldi, Mario Rossello, Antonio Sabatelli, Eliseo Salino, Antonio Siri, Nino Strada.